ENERGIA ELETTRICA - RESPONSABILITA' CIVILE - Tribunale Benevento Sez. II Sent., 10-01-2019

In tema di responsabilità civile, con riferimento alla distribuzione di energia elettrica, nel caso di danni conseguenti ad un blackout/sbalzo di tensione, va dichiarata la responsabilità dell'Enel ex art. 2051 c.c., qualora non sia prodotta la prova liberatoria del caso fortuito, per i danni immediatamente riscontrati agli apparecchi elettrici successivi al black-out ed allo sbalzo di tensione avvenuto in un determinato giorno.

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

Il Tribunale di Benevento, seconda sezione civile, in...

RESPONSABILITA' CIVILE - PERDITA CAPACITA' LAVORATIVA - Tribunale Latina Sez. II Sent., 06-11-2018

In tema di danni in materia civile, il danno patrimoniale da perdita della capacità di lavoro e di guadagno è un danno permanente, nella sua efficacia lesiva proiettato in futuro. Esso deve essere valutato su base prognostica anche a mezzo di presunzioni semplici, salva la determinazione equitativa, in assenza di prova certa del suo ammontare. In altre parole, il danneggiato provata la riduzione della capacità di lavoro specifica, se essa non rientra tra i postumi permanenti di piccola entità, è possibile presumere, salvo prova contraria, che anche la...

LOCAZIONE - USO NON ABITATIVO -RESPONSABILITA' LOCATORE - Cass. civ. Sez. III Sent., 20-08-2018, n. 20796

In materia di locazione ad uso non abitativo, il mancato ottenimento, da parte del conduttore, dei titoli amministrativi abilitativi necessari allo svolgimento dell'attività imprenditoriale convenuta non determina la nullità del contratto per difetto di causa, ma dà luogo alla responsabilità del locatore solo nel caso in cui lo stesso abbia assunto l'impegno di conseguire detti titoli, ovvero se il loro ottenimento sia reso definitivamente impossibile in ragione delle caratteristiche intrinseche del bene concesso in godimento.

REPUBBLICA...

NOTAIO - ATTO NOTARILE - SUCCESSIONE - Cass. civ. Sez. III Ord., 19-07-2018, n. 19219

L'adempimento secondo diligenza dell'incarico di ricevere l'atto di accettazione dell'eredità con beneficio d'inventario impone al notaio, in una prospettiva finalistica, di illustrare al cliente il contenuto e gli effetti dell'atto, avvertendolo dunque anche degli ulteriori adempimenti necessari affinché lo scopo perseguito possa essere raggiunto; in capo al notaio, perciò, deve ritenersi sicuramente sussistente "l'obbligo di informare i clienti sulla procedura per addivenire alla formazione...

RESPONSABILITA' MEDICA - SANITA' E SANITARI - ass. civ. Sez. III Ord., 19-07-2018, n. 19199

In materia di responsabilità sanitaria, l'inadempimento dell'obbligo di acquisire il consenso informato del paziente assume diversa rilevanza causale a seconda che sia dedotta la violazione del diritto all'autodeterminazione o la lesione del diritto alla salute posto che, se nel primo caso l'omessa o insufficiente informazione preventiva evidenzia ex se una relazione causale diretta con la compromissione dell'interesse all'autonoma valutazione dei rischi e dei benefici del trattamento sanitario, nel secondo l'incidenza eziologica del deficit informativo...

COMUNIONE E CONDOMINIO - AEREE COMUNI - Cass. civ. Sez. VI - 2 Ord., 04-07-2018, n. 17460

In tema di condominio negli edifici, ove l'uso della cosa comune da parte di uno dei condomini avvenga in modo da impedire quello, anche solo potenziale, degli altri partecipanti, mentre il danno patrimoniale per il lucro interrotto è da ritenere "in re ipsa", non altrettanto è da dirsi in relazione al danno non patrimoniale, quale disagio psico-fisico conseguente alla mancata utilizzazione di un'area comune condominiale, potendosi ammettere il ristoro di tale ultima posta risarcitoria solo in conseguenza della lesione di interessi della persona di rango...

PRIVACY - DIRITTO ALLA RISERVATEZZA - Cass. civ. Sez. I, 02-07-2018, n. 17278

Un generico consenso a ricevere newsletter promozionali è considerato insufficiente e comporta una violazione della privacy, poiché il consumatore non riesce a conoscere preventivamente l'oggetto. Il consenso è validamente prestato solo se è espresso liberamente e specificamente in riferimento ad un trattamento chiaramente individuato, se è documentato per iscritto, e se è stata resa all'interessato apposita informativa privacy.Il principio così posto si armonizza con il dettato dall'art. 2, lettera...

COMODATO SENZA TERMINE FINALE - Tribunale Ferrara Sent., 12-06-2018

Il contratto di comodato d'uso gratuito senza previsione di un termine di durata, pone a carico del comodatario l'onere di restituire la res non appena il comodante la richiede. In mancanza s i configura una detenzione senza titolo del bene, che attribuisce al comodante il diritto al risarcimento del corrispondente danno.Ed infatti coma da consolidata Giurisprudenza di legittimità "in caso di occupazione abusiva di un cespite immobiliare altrui, il danno subito dal proprietario è in re ipsa, discendendo dalla perdita della disponibilità del bene e...

NOTAIO - ATTO NOTARILE - Cass. civ. Sez. III, 29-05-2018, n. 13362

Nell'attestare l'identità personale delle parti il professionista deve trovarsi in uno stato soggettivo di certezza intorno a tale identità, conseguibile, senza la necessaria pregressa conoscenza personale delle parti stesse, attraverso le regole di diligenza, prudenza e perizia professionale e sulla base di qualsiasi elemento astrattamente idoneo a formare tale convincimento, anche di natura presuntiva, purchè in quest'ultimo caso si tratti di presunzioni gravi, precise e concordanti.

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO...

RESPONSABILITA' CIVILE - ANIMALI - Corte d'Appello Roma Sez. III Sent., 29-05-2018

In tema di responsabilità per i danni cagionati dagli animali, ai sensi dell'art. 2052 c.c. la responsabilità dei proprietari dell'animale è presunta ed è fondata non sulla colpa ma sul rapporto di fatto con l'animale, di guisa che il proprietario risponde in ogni caso e in toto per i danni cagionati al terzo, a meno che non dia la prova del fortuito. Se lo prova non è fornita, il giudice deve condannare il proprietario dell'animale ai danni per l'intero.

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO...